Il CEO Vince Robinson su ScalaHosting: in che modo i nuovi server cloud SSD dell’azienda forniscono sicurezza del sito e facilità di gestione per le PMI

TL; DR: Con notizie di violazioni dei dati e minacce online emergenti che colpiscono i titoli ogni giorno, avere una solida soluzione di sicurezza del sito è la priorità per la maggior parte delle aziende moderne. E, poiché il GDPR è ora in vigore in tutta Europa, il blocco dei dati sensibili è diventato più cruciale che mai per le aziende che vogliono tenere aperte le porte. Inserisci ScalaHosting. I server cloud SSD dell’azienda sono stati realizzati per soddisfare le esigenze di prestazioni e sicurezza dell’ambiente di business online di oggi. Notizie ancora migliori: vengono consegnate a prezzi accessibili alle PMI. Di recente ci siamo seduti con il CEO Vince Robinson, che ci ha spiegato come Scala sta guidando la carica per soluzioni cloud più economiche e sicure.


ScalaHosting è iniziata 11 anni fa con l’obiettivo di differenziarsi nel mercato dell’hosting condiviso offrendo un ottimo prodotto a un prezzo accessibile. Ma il team fondatore ha immediatamente riconosciuto un difetto fondamentale nel modello di hosting condiviso: i server condivisi offrono ambienti intrinsecamente non sicuri.

In effetti, uno studio recente ha mostrato che circa 1.700 siti Web sono stati compromessi ogni giorno nel febbraio 2018. Ciò si è tradotto in circa 19.000 siti Web negli Stati Uniti, quasi 1.300 in Germania e poco meno di 5.000 in Indonesia. Un altro esempio che dimostra la portata del panorama delle minacce è arrivato in un solo giorno, il 27 febbraio, quando centinaia di siti Web basati sui famosi sistemi di gestione dei contenuti WordPress e Joomla sono stati infettati da ionCube Malware.

Se ti stai chiedendo quanti di questi siti Web siano stati compromessi semplicemente perché condividevano un server con un altro sito Web infetto, la percentuale è molto alta, secondo la gente di ScalaHosting. Ecco perché Scala ha lanciato una soluzione economica al problema con i suoi server privati ​​virtuali cloud SSD.

Un team con vasta esperienza IT semplifica la gestione dei server

Vince Robinson, CEO di ScalaHosting, ha una filosofia semplice: realizzare un buon prodotto a un prezzo accessibile per soddisfare i clienti e far crescere la tua attività. Ed è proprio quello che ha fatto con ScalaHosting. Vince ci ha detto che l’obiettivo dell’azienda è sempre stato quello di differenziarsi dalla concorrenza.

“Quando abbiamo iniziato, sapevamo di avere un ottimo prodotto”, ha detto. “Abbiamo assunto persone con esperienza nel web hosting e tecnici esperti che sono stati in grado di servire al meglio la nostra base di clienti. Lavoriamo per rendere felici i nostri clienti in modo che continuino a rinnovare con noi e dire ai loro amici.

Nel maggio 2018, ScalaHosting ha lanciato i suoi server cloud SSD ad alta sicurezza e completamente gestiti a partire da soli $ 12 al mese. E Vince ha osservato che l’accoglienza è stata estremamente positiva.

“Negli ultimi anni abbiamo lavorato su una soluzione che consentisse alle persone di avere il proprio server a un prezzo accessibile”, ha affermato. “Al momento, per avere un proprio server completamente gestito, richiedono più cose, tra cui la gestione e un pannello di controllo, che può costare molto.”

Di conseguenza, Vince e l’azienda hanno realizzato un pannello di controllo interno compatibile con cPanel. Ciò ha funzionato per ridurre i costi pur garantendo la piena gestione.

“Con quella compatibilità con cPanel, possiamo migrare i siti Web da cPanel e funzionano nello stesso modo in cui hanno funzionato sul server cPanel”, ha affermato Vince. “Alla fine, gli utenti ottengono un server cloud completamente gestito con risorse di sistema dedicate per i loro siti Web. I siti vengono clonati settimanalmente, sono molto più sicuri e non pagano troppo per il server “.

Vince ci ha detto che molti dei clienti esistenti di Scala sono passati immediatamente dall’hosting condiviso all’esecuzione dei propri server con il nuovo pannello di controllo. E non sono solo i prezzi bassi a far parlare questi clienti. I backup, i limiti zero della CPU, la facilità d’uso e le opzioni di personalizzazione sono i veri punti di forza.

“Una delle cose migliori di avere il proprio server è che può essere configurato per soddisfare le esigenze del sito Web che si esegue”, ha detto Vince. “Può avere criteri di sicurezza personalizzati e puoi configurare il server in base alle tue esigenze.”

Questo non è possibile sui server condivisi. In un ambiente condiviso, le configurazioni sono impostate per cercare di soddisfare le esigenze di un numero di utenti e, secondo Vince, una configurazione non fa proprio il trucco.

“Nell’attuale versione del nostro pannello di controllo, le persone possono gestire i propri account e-mail, modificare le password e rimuovere le caselle e-mail”, ha affermato. “Possono eseguire l’inoltro e-mail e accedere alla webmail. Sono inclusi anche l’accesso POP3 e IMAP.

La gestione completa del database è parte integrante dell’offerta. Gli utenti possono rimuovere database, aggiungere e rimuovere utenti, concedere o revocare l’accesso ai database o visualizzarli tramite PHPMyAdmin, proprio come fanno in cPanel. I proprietari dei siti possono anche aggiungere sottodomini o modificare le loro zone DNS.

“In termini di sicurezza, abbiamo anche integrato un certificato SSL gratuito su ciascun dominio”, ha affermato Vince. “Ogni dominio che viene aggiunto e indirizzato al server ottiene automaticamente un certificato SSL. Non abbiamo un unico sito Web sui nostri server che non ha un certificato SSL, il che è piuttosto importante. In questo modo tutti i dati inviati e ricevuti tra il visitatore e il server Web vengono crittografati e non possono essere rubati “.

Protezione dei siti per le aziende e i loro clienti

La scadenza del GDPR di maggio 2018 è andata e viene e le aziende di tutto il mondo – anche se non si trovano nell’UE – stanno scoprendo che la conformità alle linee guida sulla sicurezza dei dati del regolamento ha senso per gli affari. Inoltre, per un numero crescente di organizzazioni, mantenere un ambiente aziendale online sicuro significa migrare lontano da ambienti di hosting condivisi.

“Avere il tuo sito Web su un server separato ti garantirà sicuramente molta più sicurezza e i tuoi dati personali non saranno rubati così facilmente”, ha detto Vince. “Esiste un rischio maggiore che i dati vengano compromessi quando vengono archiviati su un server condiviso. Se viene attaccato uno su 100 siti su quel server, gli altri utenti dell’ambiente sono a rischio. “

Collage fotografico del datacenter di Scala Hosting

L’obiettivo di ScalaHosting è fornire un’infrastruttura ad alte prestazioni e una solida sicurezza del sito ai clienti di tutto il mondo.

Vince ci ha detto che l’esecuzione di server dedicati è fuori portata per molte piccole e medie imprese. Tuttavia, i server cloud SSD dell’azienda sono stati sviluppati per fare altrettanto.

“Il mercato aveva bisogno di qualcosa di nuovo”, ha detto.

Oltre al nuovo lancio del server cloud SSD, Scala sta anche rendendo più sicuri i sistemi di gestione dei contenuti, come WordPress.

“Ora stiamo costruendo un gestore di WordPress con plugin di sicurezza personalizzati che abbiamo sviluppato”, ha affermato Vince. “Blocca l’installazione di WordPress in modo che non possa essere violato. Anche se c’era un modulo compromesso nell’installazione di WordPress, non può ancora essere compromesso a causa del nostro plugin. “

Server cloud ad alte prestazioni per una serie di casi d’uso

“L’hosting condiviso è obsoleto” è decorato nella parte superiore della pagina del prodotto server SSD Cloud di ScalaHosting. E, guardando i quattro piani tariffari su quella pagina, è facile vedere la verità dietro l’affermazione.

Il pacchetto entry-level parte da soli $ 12 al mese e include 1 core della CPU, 2 GB di RAM e un SSD da 20 GB. I livelli del pacchetto aumentano di prezzo e opzioni da lì. Tuttavia, il piano Enterprise funziona ancora solo $ 66 al mese e presenta 6 core della CPU, 8 GB di RAM e un SSD da 80 GB. Tutti e quattro i pacchetti sono completamente gestiti, compatibili con cPanel, con garanzie di uptime del 99,9%, backup giornalieri e risorse garantite.

Schermata dal sito Web di Scala Hosting con il testo

ScalaHosting ha messo a disposizione delle aziende i propri server cloud SSD completamente gestiti per soli $ 12 al mese.

“La sicurezza è il vantaggio più importante di ottenere un server separato”, ha detto Vince. “La seconda cosa importante è che, quando un sito Web viene compromesso e inizia a inviare spam, il server viene inserito nella lista nera di conseguenza. Quindi nessuno su quel server può inviare e-mail o la loro posta viene recapitata nella cartella spam, il che è un grosso inconveniente per le aziende che usano molte comunicazioni e-mail. “

Vince ha notato che il modo migliore per combattere questo è eseguendo su un VPS, cloud o server dedicato.

“Il terzo grande vantaggio è che il tuo sito Web si caricherà sempre perché ottieni risorse di sistema garantite”, ha affermato Vince. “Su un server condiviso centinaia di siti Web utilizzano le risorse del server. Stanno condividendo le risorse e ciascuno di questi siti Web può influire sulle prestazioni del server in qualsiasi momento e far caricare lentamente tutti gli altri siti Web. ScalaHosting ha risorse garantite e un caricamento rapido 24 ore al giorno. “

Avanti: Una spinta maggiore per soluzioni cloud convenienti

In definitiva, l’obiettivo di ScalaHosting è offrire a tutti i proprietari di siti la possibilità di sfruttare i propri server a prezzi bassi del settore.

“Questo non è semplice”, ha detto Vince. “Ma, con il pannello di controllo che stiamo sviluppando e il sistema che abbiamo sviluppato per la gestione della nostra infrastruttura cloud, siamo ora in grado di fornirlo ai nostri clienti in tutto il mondo.”

Vince ci ha detto che immagina che il paesaggio subirà un drammatico cambiamento nei prossimi 5-8 anni in cui la maggior parte delle aziende si sarà allontanata dall’hosting condiviso.

“La quota di mercato dell’hosting condiviso è in calo da diversi anni”, ha affermato. “Sempre più persone sono in esecuzione sui propri server anziché sull’hosting condiviso”.

Vince ha affermato di essere orgoglioso del fatto che Scala sia in prima linea in questo cambiamento del mare.

“Sono sicuro che molti altri provider di hosting cercheranno soluzioni che consentano loro di fornire server completamente gestiti alle persone a prezzi convenienti”, ha affermato. “Ma abbiamo iniziato a prepararci per farlo anni fa. Sapevamo che il mondo stava andando in quel modo. Ora siamo in grado di fornire ciò ai clienti continuando a sviluppare soluzioni per aiutare gli utenti a gestire perfettamente i loro server “.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map